Metro. Rinviata la finta inaugurazione. No alla soppressione delle fermate Porto e Stazione.

Si sarebbe dovuta svolgere oggi, 12 dicembre 2016, alle ore 12, l'inaugurazione del nuovo tratto di metropolitana che porta alle fermate Giovanni XXIII e Stesicoro. Smentiti gli altisonanti annunci e i conti alla rovescia, l'inaugurazione è stata rinviata a data da destinarsi.

Inqualificabile la motivazione fornita dall'Ufficio Stampa del Comune che giustifica il rinvio dell'inaugurazione con la concomitanza della Direzione Nazionale del Partito Democratico.

I lavori per la Metropolitana di Catania sono stati avviati 30 anni fa, nel 1986, e l'inaugurazione della tratta fino a oggi funzionante risale al 1999. Il costo complessivo è di centinaia di milioni di euro. Dati che impongono una riflessione sul sistema di mobilità cittadino, sul rapporto costi-benefici e tempi di realizzazione della linea metropolitana e obbligano a una riflessione su sistemi di trasporto integrati che servono, urgentemente, alla città e alle sue periferie. 

In questo contesto di investimenti milionari e attese decennali appare irrilevante l'attesa di qualche giorno in più per l'inaugurazione delle nuove fermate ma sono gravi e avvilenti due elementi. Primo. L'utilizzo propagandistico che il Sindaco di Catania vuole fare di tale opera pubblica, trasformando la consegna in estremo ritardo di una infrastruttura pagata profumatamente con le tasse dei cittadini, in un regalo del Sindaco e del Governo alla città. Metropolitana tra l'altro nella quale il Comune non c'entra nulla essendo progettata, finanziata e gestita esclusivamente dal Ministero. Secondo, anche più grave. L'inaugurazione di una tratta ancora incompleta. Se nella fermata Stesicoro ancora stamattina sono in corso lavori, la fermata Giovanni XXIII è ancora un enorme cantiere aperto, con voragini da chiudere e impianti da finire.

Dopo le inaugurazioni dell'avvio dei cantieri, le inaugurazioni dell'inizio dei lavori nelle gallerie, le inaugurazioni della fine dei lavori in galleria, le inaugurazioni delle piante che annunciano l'apertura tra un anno della fermata e le decine di conferenze stampa in occasione dei sopralluoghi in cantiere, oggi si sarebbe svolta una nuova farsa, un teatrino funzionale solo alle passerelle istituzionali. Oggi infatti si sarebbero inaugurate fermate della metro non ancora operative (saranno aperte al pubblico solo a fine mese) con i lavori ancora in corso.

La Direzione nazionale del Partito Democratico evidentemente ha evitato alla città l'ennesima brutta figura a livello nazionale: la finta inaugurazione di un'opera incompleta e non ancora in esercizio.

Catania Bene Comune chiede ai dirigenti della Circumetnea, nel rispetto della cittadinanza, di arginare le logiche propagandistiche di una parte politica che stanno accompagnando i lavori di ultimazione delle fermate Stesicoro e Giovanni XXIII della Metropolitana.

La consegna nei tempi previsti di un'infrastruttura pubblica finanziata con soldi pubblici è obbligo di Istituzioni e imprese, non un evento eccezionale. Ancor di più, a seguito degli enormi ritardi, non c'è proprio nulla da festeggiare.

È evidente alla stragrande maggioranza della città che, dopo 30 anni di attesa, non c'è nessun bisogno di inaugurazioni di opere in via di completamento ma c'è la necessità che tali opere vengano consegnate ultimate e pienamente operative alla città al fine di migliorarne la mobilità.

A tal proposito le notizie di stampa circa la volontà di Circumetnea di sopprimere le fermate della metropolitana Porto e Stazione sono allarmanti.

La fermata Porto consente a utenti e lavoratori delle istituzioni scolastiche e universitarie della zona, al quartiere della Civita, agli stessi lavoratlori e fruitori del porto di avere un collegamento rapido ed efficiente con la città senza intasare con automobili la zona e non sovraffollando un servizio di trasporto pubblico su gomma già carente. Inoltre il percorso panoramico e strategico di collegamento di due infrastrutture come porto e stazione, anche alla luce dei futuri investimenti , rappresenta una potenzialità che non va sprecata e abbandonata.

Chiediamo alla dirigenza di Circumetnea e alle Istituzioni del territorio di scongiurare la chiusura delle due fermate.

Sarebbe infatti assurdo che proprio mentre si inaugurano due nuove fermate della metropolitana, altre due vengano chiuse.

Catania Bene Comune

Lunedì 12 Dicembre 2016

Aggiungi commento

Filtered HTML

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <blockquote> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
By submitting this form, you accept the Mollom privacy policy.