Il Comune di Catania vieta i botti per capodanno. Ecco l'ordinanza.

Da anni associazioni ambientaliste, animaliste, della cittadinanza attiva chiedono ai Sindaci di vietare lo scoppio di botti durante le festività. L'anno scorso, per la prima volta, dopo appelli sottoscritti da decine e decine di associazioni e sostenuti da migliaia di cittadini anche l'amministrazione comunale di Catania ha emanato un'ordinanza che vietava lo scoppio di fuochi artificiali.

Anche quest'anno, in data 28 dicembre 2016, il Sindaco ha emanato l'ordinanza numero 175 “DIVIETO DI SCOPPI DI PETARDI E SIMILI DAL 30 DICEMBRE 2016 AL 7 GENNAIO 2017”. Qui il testo integrale dell'ordinanza

L'ordinanza dispone il divieto “dalle ore 12,00 del 30 dicembre 2016, alle ore 12,00 del 7 gennaio 2017, ai detentori di materiale pirotecnico, non titolari di licenza di cui all’art. 57 del TULPS, né autorizzati all'attuazione di manifestazioni pirotecniche in luoghi pubblici, di effettuare e far effettuare lo scoppio di petardi, mortaretti ed artifici similari e di ogni tipo di fuoco pirotecnico in luogo pubblico o di uso pubblico e nei luoghi privati di tutto il territorio cittadino”.

“Le violazioni alle suddette disposizioni sono punite con la sanzione amministrativa pecuniaria del pagamento di una somma da Euro 100,00 a Euro 500,00, fatte salve le sanzioni per ulteriori illeciti”.

L'Amministrazione Comunale, si precisa, “ritiene comunque insufficiente ed inadeguato il ricorso ai soli strumenti coercitivi, e si appella soprattutto al senso di re - sponsabilità individuale ed alla sensibilità collettiva, affinché ciascuno sia pienamente consapevole delle conseguenze che tale comportamento può avere per la sicurezza propria e degli altri”.

Tale ordinanza rappresenta un atto importante. Starà a tutte e tutti contribuire a renderla efficace. Siamo consapevoli che ci vorranno anni prima di rendere ognuno consapevole dell'insensatezza di gesti dannosi alla salute, all'ambiente e agli animali. Ma i primi passi incominciano a compiersi.

 

Mercoledì 28 Dicembre 2016

Aggiungi commento

Filtered HTML

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <blockquote> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
By submitting this form, you accept the Mollom privacy policy.