Con Renato, per Messina

Vogliamo ringraziare le donne e gli uomini che ci stanno permettendo, in queste ore, di sognare. Vogliamo ringraziare le cittadine e i cittadini di Messina che con il loro voto, domenica 9 e lunedì 10 giugno hanno riacceso la speranza. Vogliamo ringraziare Renato Accorinti per averci messo la faccia, per aver messo a disposizione il suo nome e la sua storia. Lo vogliamo ringraziare per il suo coraggio e la sua grinta ma soprattutto perché ha saputo ripudiare la via della prudenza, del compromesso, del meno peggio. Vogliamo ringraziare coloro che da dietro le quinte, spesso nell'anonimato, hanno costruito l'avventura di Renato e il successo della lista: chi ha raccolto le firme, attaccato i manifesti, distribuito volantini, scattato le foto, montato palchi, tenuto megafoni, scritto comunicati. 

Nessuno potrà intestarsi, al di fuori di Messina, delle sue cittadine e dei suoi cittadini, lo straordinario momento di democrazia e ribellione al sistema di mafia, affari e massoneria che ha ingabbiato la città per anni. Tuttavia noi che abbiamo condiviso con Renato la scelta di rompere gli schemi e di mettere la coerenza e il coraggio come premessa a qualsiasi percorso politico, non possiamo che sentirci messinesi in queste ore di ballottaggio, mentre si tocca con mano la possibilità di cambiare “dal basso”, di cambiare “davvero”. 

Noi che non siamo stati dalla parte della prudenza e dell'opportunismo, che abbiamo sfidato mafia, massoneria e affaristi a viso aperto. Noi che siamo state/i, tutte/i insieme, la Sicilia No Ponte e No Muos, dell'acqua bene comune e della pace, siamo con Renato Accorinti Sindaco di Messina.

Un'altra Sicilia fiorita negli agrumeti di Palagonia, rigogliosa in tanti piccoli comuni, i cui germogli si sono visti spuntare con difficoltà anche tra la pietra lavica di Catania, ora può vincere. Con Renato, per Messina.

Catania Bene Comune

Venerdì 5 Luglio 2013

Aggiungi commento

Filtered HTML

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <blockquote> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
By submitting this form, you accept the Mollom privacy policy.