Catania Bene Comune con la Fiom. Cordoglio per l'ennesima vittima della crisi.

Catania Bene Comune ha aderito convintamente alla giornata di mobilitazione nazionale per il diritto al lavoro, all'istruzione, alla salute, al reddito, alla cittadinanza, per la giustizia sociale e la democrazia indetta per oggi, 18 maggio, dalla FIOM Cgil. Catania Bene Comune è nata col sostegno, fra gli altri, della delegazione FIOM degli operai della ST Microelectronics e ha fatto della difesa del lavoro la sua bandiera, contro la precarietà e il lavoro nero.

 

Mentre altri candidati invitano ex Amministratori Delegati della ST, complici di aver illuso migliaia di cittadine/i catanesi e di aver lasciato l'area industriale di Catania senza alcun progetto di sviluppo, Catania Bene Comune ha indicato, oltre ai 5 già designati, come Assessore al lavoro del Comune di Catania, Paolo Modica, operaio metalmeccanico della ST e delegato sindacale della FIOM.

 

Ma in questa giornata di battaglia per la difesa dei diritti, apprendiamo dell'ennesimo suicidio causato dalla crisi. Giuseppe Messina, muratore disoccupato di 36 anni, abitava a pochi chilometri da Catania a San Pietro Clarenza e ha lasciato la moglie e due figli. Aveva perso il lavoro ed era entrato in depressione. Alla sua famiglia e ai suoi cari va il nostro cordoglio e tutta la nostra vicinanza.

 

Catania Bene Comune rilancia le richiesta della FIOM Cgil: un piano straordinario d'investimenti pubblici e privati e il blocco dei licenziamenti anche attraverso l'incentivazione della riduzione dell'orario con i contratti di solidarietà e l'estensione della cassa integrazione; un contratto nazionale che tuteli i diritti di tutte le forme di lavoro con una legge sulla democrazia che faccia sempre votare e decidere i lavoratori; un reddito per una piena cittadinanza di inoccupati, disoccupati e studenti; combattere le mafie e la criminalità organizzata che si sono infiltrate sia nella finanza che nell'economia; la rivalutazione delle pensioni e per un sistema pensionistico che riconosca la diversità tra i lavori;

 

Anche il Comune può intervenire per favorire l'occupazione, può combattere precariato e lavoro nero, aumentando i controlli e la sicurezza sul lavoro. Sgravi fiscali, concessione di spazi gratuiti, semplificazione della burocrazia possono essere assicurati alle piccole imprese che assumono con contratti regolari e svolgono attività di utilità sociale e culturale.

 

Matteo Iannitti – Candidato Sindaco Catania Bene Comune

Sabato 18 Maggio 2013

Aggiungi commento

Filtered HTML

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <blockquote> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
By submitting this form, you accept the Mollom privacy policy.