La Giunta vuole demolire Palestra Lupo per farci un parcheggio. Contrari a un progetto insensato.

La Giunta Pogliese ha appena approvato il piano cittadino dei parcheggi che concorrerà al finanziamento della Regione. Qualora fosse approvato esso prevederebbe la definizione di cinque aree parcheggio in città, per un costo complessivo di 23 milioni di euro.

Nel dettaglio si prevede la costruzione e l'ammodernamento di aree parcheggio nelle zone di accesso alla città e in zone che permettono di lasciare le automobili e servirsi dei trasporti pubblici. Questo il senso della realizzazione del parcheggio in piazzale Sanzio, capolinea degli autobus, del parcheggio di via Narciso, in corrispondenza della fermata Metro Borgo, del parcheggio di via Acicastello, all'entrata nord della città, del parcheggio di via San Nullo in corrispondenza della fermata Metro, del parcheggio di viale Fleming, a servizio della cittadella universitaria e della fermata Metro Milo.

In questo contesto appare priva di senso e va assolutamente modificata la proposta da presentare alla Regione Sicilia di realizzazione un'area parcheggio per 180 posti auto in Piazza Pietro Lupo, nel cuore del centro storico della città, nel quartiere Civita. La realizzazione di tale area parcheggio è in totale contraddizione con l'esigenza di ridurre le automobili e il traffico nel centro storico della città. La proposta è demenziale in quanto in piazza Pietro Lupo già vi sono 130 posti auto a raso e non trova spiegazione l'investimento di 2 milioni di euro pubblici ( a tanto ammonta la previsione di spesa per il parcheggio di piazza Lupo) per incrementare di appena 50 posti auto il numero di parcheggi in zona.

La realizzazione dell'area parcheggio in piazza Lupo prevederebbe inoltre la demolizione di Palestra Lupo, Laboratorio Urbano Popolare: uno spazio sociale che rappresenta uno dei più importanti punti di aggregazione nel quartiere. Uno spazio che è stato riconsegnato alla città dopo decenni di abbandono e che ora accoglie decine di attività culturali, creative e sociali. Uno spazio sul quale è già avviato il percorso per un'assegnazione e per una riqualificazione integrale, che verrebbe demolito, non per realizzare un parco o una piazza ma per assicurare appena 50 posti auto in più.

Una spesa inutile se si considera che in piazza Giovanni XXIII, ad appena 600 metri da Piazza Lupo, dovrebbe essere realizzato, nell'ambito del progetto di Corso dei Martiri un parcheggio interrato per 350 automobili. Una spesa inutile se si considera che il parcheggio del Pino di via Ventimiglia, con capienza di 300 posti auto, ad appena 150 metri da piazza Lupo, è fortemente sottoutilizzato, specie in orario pomeridiano e serale.

I parcheggi nella città di Catania servono e come dimostra lo stesso piano presentato dall'amministrazione devono essere individuati fuori dal centro storico, in prossimità di fermate bus e metro, in modo da ridurre finalmente il traffico in città.

I 2 milioni di euro previsti per la demolizione di Palestra Lupo e per la realizzazione di 50 posti auto possono essere certamente investiti in modo diverso, più serio e intelligente. In piazza Falcone Borsellino, all'ingresso sud del centro storico, nell'area portuale, già esiste un'area parcheggio per centinaia di automobili, chiusa e abbandonata. Basterebbe investire lì quei 2 milioni di euro, per permettere l'accesso dalla strada e consentire poi ai cittadini di entrare nel centro storico a piedi, in bicicletta o tramite i mezzi pubblici. Come già avviene col parcheggio gestito da AMT.

Catania Bene Comune si oppone alla proposta di demolizione di Palestra Lupo e di realizzazione di una nuova area parcheggio al centro storico. Sin da ora annunciamo che contrasteremo tale progetto in tutte le sedi opportune.  

Catania Bene Comune

Venerdì 12 Ottobre 2018

Aggiungi commento

Filtered HTML

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <blockquote> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
By submitting this form, you accept the Mollom privacy policy.